Bonet

Bonet

Ed ecco a voi una ricetta golosissima – il bonet.

Il bonet è un tipico dolce al cucchiaio di origine piemontese. Si prepara con amaretti, cacao, uova, latte e aromatizzato con il rum e viene ricoperto di caramello.  E’ a tutti gli effetti un goloso e sostanzioso dessert che possiamo concederci ogni tanto.

bonetIl termine bonet in dialetto piemontese significa berretto, e secondo la tradizione, il dolce ne ha preso il nome poiché si usava servirlo a fine pasto, come cappello a tutto ciò che si è mangiato.

Ingredienti

200 gr zucchero

6 uova

700 ml latte

100 g amaretti

3 cucchiai cacao amaro

1 cucchiaino succo di limone

2 cucchiai rum oppure qualche goccia di essenza di rum

Procedimento

Per preparare il bonet, per prima cosa preriscaldate il forno a 180° in modalità statica.

Mettete in un pentolino 50 gr di zucchero con 1 cucchiaio di acqua e il succo di limone (serve a non fare cristallizzare lo zucchero). Fateli andare sul fuoco dolce sino a che non otterrete un caramello color ambra, senza mai girare ma agitando ogni tanto il pentolino.

Versate il caramello in uno stampo da plumcake, che farete ruotare in modo da ricoprire tutte le pareti.

Sbattete le uova con lo zucchero rimasto finché non diventano bianche e spumose, aggiungete il cacao, poi a filo il latte intiepidito. Servendovi di una spatola di gomma amalgamate gli amaretti e il rum.

Versate il composto nello stampo, ma aspettate che si sia dissolta la schiumetta in superficie che altrimenti rischierebbe di bruciarsi in cottura. Infornate in un bagnomaria tiepido e cuocete il bonet per circa un’ora. Il bonet sarà cotto quando vedrete che inizierà a staccarsi dalle pareti dello stampo; togliete il bonet dal forno con delicatezza e toglietelo anche dallo stampo del bagnomaria; lasciate raffreddare a temperatura ambiente. Per staccare più delicatamente il dolce dalle pareti dello stampo potete aiutarvi con la punta di un coltello. Quindi sformate il vostro bonet, capovolgendolo delicatamente.

Potete servirlo tiepido, oppure dopo averlo lasciato in frigo per qualche ora.

Buon appetito!

16 thoughts on “Bonet

  1. Enza il said:

    Stavo spegnendo quando ad un tratto mi sono ritrovata di fronte a questa delizia.Per una golosona come me sarebbe impossibile resistere

  2. valentina il said:

    wow molto invitante! Magari una volta ogni tanto concederselo fa bene all’umore con cioccolato e caramello 🙂

  3. Deborah Avs il said:

    Davvero un golosissimo berretto!! Diciamo che chiude il pranzo con la chiave d’oro. Sicuramente lo proverò, i tuoi dolci mi inspirano!!

  4. Antonia G. il said:

    Mi hai dato una grande idea per stupire i miei commensali a pranzo sabato prossimo. Mi sono segnata la tua golosissima ricetta

  5. Sara il said:

    Non conoscevo questo tipo di dolce, ma già leggendo mi è venuta fame.
    Ora lo faccio leggere a mamma così me lo prepara 🙂 però dovrebbe essere buonissimo 🙂

  6. Wow che dolce sfizioso !! non conoscevo Il Bonet , questo dolce di origine Piemontese e mi hai incuriosito e invogliato nel provare a farlo sicuramente e’ ottimo . Prendo nota della tua ricetta . Grazie mille e complimenti !!!

Lascia un commento