Crea sito

Come coltivare la Calla in vaso per regalarci bellissime fioriture

calla in vasoLa Calla è una pianta perenne molto apprezzata per i suoi fiori molto belli, molto semplice da coltivare anche in vaso. Vediamo come!

Le calle, note anche come fiore o giglio del Nilo oppure Zantedeschia, sono piante perenne sempreverdi rizomatose, semplici e facili da coltivare sia nel terreno che nel vaso. Con le giuste cure ci regala fioriture stupende.

Il suo nome deriva dal termine greco kalòs che significa bello ed appartiene alla famiglia delle Araceae. Essendo una pianta di origine sudafricana, ama i terreni umidi, drenati e ricchi di sostanze organiche e teme il gelo e il freddo preferendo crescere a mezz’ombra.

Il primo a scoprire questa bellissima pianta è stato il botanico tedesco Kurt Spregel che ha deciso di dedicare il genere Zantedeschia al collega italiano Giovanni Zantedeschi, un suo caro amico.

Questa pianta ha un portamento rustico, è molto adattabile e forte; tende a formare cespugli fioriti molto compatti. Possono superare il metro di altezza. La calla è una pianta che si presta alla coltivazione in vaso su terrazzi e balconi e alla decorazione di aiuole in giardino. Il periodo di fioritura va da maggio-giugno fino a settembre.

La calla si caratterizza per le grandi foglie basali di forma triangolare e di colore verde chiaro. E’ molto apprezzata per la bellezza dei suoi fiori.  Se recisi, i fiori possono durare diverse settimane in vaso. La calla, inoltre, si adatta bene a qualsiasi terreno e condizione climatica.

Oltre alle classiche calle bianche, esistono anche quelle colorate, in genere, di dimensioni più contenute. I colori variano dal giallo, arancione, rosa, porpora, lavanda fino ad arrivare alle screziature o al bicolore.

calle colorate
Foto di Marjon Besteman-Horn da Pixabay

Come coltivare la calla in vaso

calla in vasoLa calla può essere coltivata facilmente anche in vaso, sia come pianta da interno che da esterno. Se si sceglie di posizionarla sul terrazzo o balcone bisogna collocare il vaso in una zona non esposta direttamente alla luce del sole. Se esposte ai raggi del sole per troppe ore, le foglie si bruciano ed ingialliscono.

Il clima ideale della calla è quello temperato per cui non ama particolarmente né il caldo né il freddo. La temperatura ottimale per la sua coltivazione è intorno ai 20°.

Le piante di calla coltivate in vaso devono essere rinvasate circa ogni 2 anni in contenitori via via più grandi e rinnovare il terreno.

Il terriccio ideale è soffice e misto a torba. Per evitare i ristagni idrici è buona regola sistemare sul fondo del vaso dell’argilla espansa. Le annaffiare devono essere regolari ed abbondanti, ma non eccessive e sospese quasi completamente nel periodo invernale.

Nel periodo della fioritura fertilizzare con concime liquido 1 volta alla settimana.

Malattie e Parassiti

Le calle temono il marciume radicale causato dal ristagno di acqua e la clorosi. Tra i parassiti animali temono il ragnetto rosso e la cocciniglia cotonosa.

Significato dei fiori di calla

callaIl fiore di calla è simbolo di purezza, inizio di una nuova vita e radiosità e viene spesso utilizzato per la realizzazione di bouquet da sposa.

La mia esperienza

La mia pianta ha circa 5 anni. Di solito in estate la tengo sul balcone in un posto parzialmente soleggiato. In inverno la mettevo in casa fino a questo inverno quando ho deciso di lasciarla sul balcone in un posto riparato. Perché questa mia decisione? Perché in tutti gli anni in cui in inverno la portavo dentro, faceva pochi fiori abbastanza brutti. Devo dire che non mi pento della mia decisione. Infatti, questa primavera, dopo aver passato l’inverno fuori, mi ha regalato una fioritura stupenda.

Una risposta a “Come coltivare la Calla in vaso per regalarci bellissime fioriture”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.