Crea sito

Giro del lago Serrù – alla scoperta delle bellezze della natura

giro lago serrù

Stanco del caos della città?  Goditi una giornata alla scoperta delle bellezze della natura facendo il giro del lago Serrù.

Dopo aver scoperto questo sentiero un anno fa di ritorno dal Colle del Nivolet, sabato sono riuscita finalmente a fare il giro del bellissimo lago Serrù (ovviamente insieme a mio marito e mio figlio, Christian di 8 anni).

Il Lago Serrù si trova in Valle Orco nel Parco Nazionale Gran Paradiso in Provincia di Torino, in un ambiente morenico, a 2275 metri. La passeggiata al Lago Serrù rappresenta un meraviglioso percorso in quota, ideale per osservare e conoscere da vicino la ricca flora e fauna tipica dell’alta quota ed il ghiacciaio della Capra. Lungo il percorso puoi incontrare pernici, marmotte e, se sei fortunato anche camosci (non il nostro caso). Nel laghetto di Pratorotondo potrai ammirare tantissimi girini e qualche rana. E a metà percorso non puoi non fermarti sulla piccola spiaggetta.

diga lago Serrù
Diga lago Serrù
spiaggetta lago serrù
spiaggetta
ghiacciaio della Capra
ghiacciaio della Capra
girini
girini
marmotte
marmotte
laghetto di Pratorotondo
Laghetto di Pratorotondo

Si tratta di un lago artificiale che fa parte da un complesso di laghi artificiali che alimentano diverse centrali idroelettriche. La Diga del Serrù è entrata in funzione nel 1951, ha una capacità di 15.000.000 m³, una lunghezza coronamento di 328 m e un’altezza di 43 m.

trekking lago serrù

Come arrivare al Lago Serrù

Il Lago Serrù si raggiunge in macchina percorrendo da Torino la strada che porta a Ceresole Reale. Una volta a Ceresole prosegui per Colle del Nivolet e lascia la macchina nel parcheggio a sinistra poco prima della diga del Lago Serrù.

Il sentiero è un sentiero turistico ad anello con partenza e arrivo al parcheggio Serru’ ed il tempo di percorrenza indicato è di circa 2 ore e un dislivello di 57 m. Noi, tra varie fermate per ammirare il paesaggio, scattare foto, pranzare e riposare, abbiamo impegnato circa tre ore e mezza. Il sentiero che costeggia il Lago Serrù è per la maggior parte pianeggiante e ben segnalato. Prosegue alternando salite e discese e per attraversare i torrenti che si formano sono posti dei ponti in legno. Un sentiero per lo più alla portata di tutti (abbiamo incontrato anche famiglie con bambini di 3 – 4 anni) che merita veramente di essere percorso. Il periodo consigliato è da giugno a settembre.

Consigli utili

Prima di partire, controlla sempre le previsioni meteorologiche e porta sempre con te uno zaino, scarponi e bastoni da trekking, un capo impermeabile per la pioggia e per il vento, occhiali e cappello da sole, viveri e bevande, binocolo e macchina fotografica.

Dove mangiare e dormire

Se ti stai chiedendo dove potrai mangiare e magari dormire nelle vicinanze del Lago Serrù non ti preoccupare. Poco prima del parcheggio si trova un bar e scendendo a Ceresole Reale si trovano tantissimi bar, ristoranti, alberghi. Inoltre ci sono più aree camping per chi vuole arrivare con il camper o vuole dormire in tenda. Non saprei consigliarti perché noi siamo amanti del pranzo a sacco.

E tu conoscevi questo angolo di paradiso?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.