Crea sito

Timisoara, la “piccola Vienna” romena – perché visitarla e cosa vedere


Timisoara, la “piccola Vienna” romena

"<yoastmark

Timisoara è una città della Romania occidentale, vicino ai confini con Ungheria e Serbia, sulle rive del fiume Bega. Inoltre è anche la città della mia infanzia e adolescenza, il posto dove sono andata a scuola, ho fatto le prime amicizie, ho iniziato a lavorare, mi sono sposata ed ho avuto il primo figlio. La città che poi, in un momento “buio” della mia vita, ho deciso di lasciare per mettere radici da un’altra parte.

Una delle città più belle della Romania, e non perché sono di parte, ma lo testimoniano i tantissimi visitatori da tutte le parti del mondo.

Capitale della storica regione del Banato, Timisoara è abitata da minoranze serbe, ungheresi e tedesche. Ultimamente anche italiane, greche e arabe. Importante centro industriale, commerciale, medico, finanziario e universitario per la Romania, la città è considerata la capitale o il cuore della storica regione del Banato.

“Piccola Vienna”, “il cuore del Banato”, “la città di Bega”, “la città dei fiori” sono alcuni dei nomi attribuiti a questa città.

Un po’ di storia

Sul territorio della città sono state trovate tracce di insediamenti umani che risalgono al neolitico, ai Geto-Daci e ai Romani.

A partire dal 1552, per quasi 200 anni, Timisoara è stata dominata dagli ottomani.

Nel 1716, dopo ripetuti tentativi, Eugenio di Savoia l’ha conquistata, aprendo la via alla dominazione austro-ungarica per più di 200 anni.

Solo nel 1920, dopo la sconfitta austro-ungherese nella prima guerra mondiale, il Banato si unì alla Romania.

Nel 1989, la città è stata al centro della Rivoluzione rumena, che ha abolito il regime comunista.

Ha anche degli storici primati: nel 1884 è stata la prima città europea con le strade illuminate con elettricità, e la prima città dell’impero austro ungarico ad essere illuminata con lampioni stradali. Dal 1953 è l’unica città europea ad avere tre teatri di stato in romeno, ungherese e tedesco.

Cosa vedere a Timisoara

Timisoara è una delle città con il più ricco patrimonio architettonico e culturale della Romania. Per questo è un obiettivo turistico che merita essere visitato (nonostante tutto)!

La “Piccola Vienna” attira tanti visitatori grazie ai suoi maestosi palazzi in stile austroungarico, alla moltitudine di parchi, giardini e aiuole fiorite.

Ti consiglio di iniziare la tua visita partendo dal centro della città.

Piata Victoriei (Piazza della Vittoria), chiamata anche Piata Operei (Piazza della Opera), è la piazza centrale della città.  Qui è iniziata la rivoluzione romena del 1989 con la conseguente caduta del regime Ceauşescu.

A nord della piazza si trova il Teatro dell’Opera, mentre a sud la Cattedrale Metropolitana.

Timisoara, Teatro dell'Opera
Timisoara, Teatro dell’Opera

In questa piazza è possibile ammirare bellissimi e raffinati palazzi in stile austroungarico come: Hotel Timisoara, Palazzo Weiss, Palazzo Lloyd che ospita la sede del Politecnico, e altri ancora.

Al centro di una delle aiuole di Piata Victoriei si trova la statua della Lupa romana, sostenuta da un pilastro di 5 metri. Si tratta di una replica della Lupa Capitolina, donata a Timisoara nel 1926 dal Comune di Roma.

Altro monumento noto è la fontana artesiana nota come Fontana dei Pesci, costruita nel 1957.

Timisoara, Fontana dei Pesci
Timisoara, Fontana dei Pesci

Proseguendo sulla via a destra del Teatro, nota come la via degli ombrelli, si arriva in Piata Libertati (Piazza della Libertà) recentemente restaurata e caratterizzata dal colore rossa.

Timisoara, Piata Libertatii
Timisoara, Piata Libertatii

Al centro di questa ampia piazza circolare sorge la statua di San Giovanni Napomuceno e della Vergine Maria. La statua è stata realizzata per commemorare le vittime della peste che ha colpito la Romania nel ‘700.

Da qui si arriva subito in Piata Unirii (Piazza dell’Unione) che è il cuore della città vecchia, dominata dalla statua della Trinità. Piata Unirii, anch’essa recentemente restaurata, è circondata da raffinati e colorati palazzi in stile barocco come il Palazzo della Vecchia Prefettura, che adesso ospita il Museo d’Arte di Timisoara. Accanto al Museo si trova Bruck House, un palazzo coloratissimo.

Timisoara, Bruck House
Timisoara, Bruck House

Sul lato occidentale della piazza si trova la Chiesa Ortodossa Serba, mentre sul lato orientale è situata la Cattedrale Episcopale Cattolica nota come Cattedrale di San Giorgio.

Cosa vedere lontano dal Centro

Museo Rurale del Banato (Museul Satului Banatean) situato a 6 km dal centro della città, nel Parco Padurea Verde (il Bosco Verde) nella parte Nord-Est della città, facilmente raggiungibile con i mezzi. Si tratta di un museo all’aperto che ospita più di 30 case tradizionali contadine risalenti al XIX secolo provenienti da varie zone del Banato.

Muzeul satului banatean
                                                                Muzeul satului banatean

A circa un kilometro dal Museo Rurale si trova un piccolo zoo con alcune specie di animali domestici e selvatici.

Un’altra cosa da fare è un giro con il vaporetto sul fiume Bega che attraversa la città.

Poi resterai affascinato dai tanti parchi come: il Parco Centrale, Parco delle Rose, Parco Botanico.

Queste sono solo alcune delle cose da vedere se ti trovi a Timisoara.

Dove mangiare e dormire a Timisoara

La gastronomia romena è molto varia. Di solito, un menu tradizionale contiene un antipasto a base di verdure, salumi e formaggi, un primo piatto di minestra, un secondo di carne o pesce accompagnato da un contorno, insalata o sottaceti. Ovviamente, immancabile, il dolce.

Ti consiglio di assaggiare alcuni dei piatti tipici: zuppa (brodo di verdure o carne con pasta tipo capelli degli angeli), ciorba che è sempre un brodo ma leggermente aspro con verdure e carne, sarmale ovvero involtini di fogli di verza lasciate prima in salamoia farcite con carne tritata di maiale e riso.

Per il dessert ci sono tanti dolci che non potrai non assaggiare: savarine – assomigliano ai babà ma hanno una forma diversa, torta dobos, amandine sono solo alcune delle mie preferite.

Per il pernottamento ci sono tanti hotel dai più cari a quelli più economici: Hotel Timisoara, Hotel Continental, Hotel Central e tanti altri (fai una ricerca è troverai quello più adatto a te).

Armatevi di macchina fotografica e buona visita!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.